spoiler alert
Il cinema è più vicino alla musica che alla pittura, perché è fatto non di immagini ma di inquadrature, dove dentro scorre il tempo come nella musica.
Eric Rohmer
Scena tratta da 28 Giorni Dopo

28 Giorni Dopo per la regia di Danny Boyle (2002)